Graduatorie istituto II e III fascia, aggiornamento 2020. Tabella titoli da rivedere

Graduatorie istituto II e III fascia, aggiornamento 2020. Tabella titoli da rivedere

L’aggiornamento delle graduatorie di istituto di II e III fascia è previsto per il 2020. Sulla tabella titoli già nell’aprile 2019 il CSPI aveva le idee chiare.

Il parere in merito risale ad aprile 2019. In occasione dell’aggiornamento delle Graduatorie ad esaurimento, il CSPI ha parlato anche delle graduatorie di istituto di II e III fascia.

CSPI: rivedere tabelle titoli graduatorie II e III fascia di istituto

Nel parere il CSPI scrive “Auspichiamo infine che fin da subito sia attivato un percorso di revisione delle tabelle dei titoli e dei punteggi per l’aggiornamento delle GAE, ma anche delle graduatorie d’istituto delle II e III fascia per verificare l’attualità di alcuni titoli e per chiarirne la valutazione (in particolar modo dei servizi con contratti atipici).”

Graduatorie di istituto II fascia: aggiornamento 2020

Potranno iscriversi nelle graduatorie di istituto di II fascia tutti i docenti abilitati e non iscritti nelle GaE (o in essa inseriti con riserva).

Il decreto Scuola, appena approvato alla Camera, prevede inoltre l’apertura della terza fascia delle graduatorie di istituto.

Potranno, pertanto, inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.
Laurea + 24 CFU per i nuovi inserimenti

I docenti che vorranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto (quindi non già inseriti), dovranno essere in possesso di:

laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico- pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
Stando al testo anche per gli ITP, cioè i docenti in possesso di diploma che permette l’accesso ad una delle classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016 sono necessari i succitati 24 CFU, oltre al diploma.

N.B. La laurea di accesso deve essere comprensiva degli esami o dei CFU necessari per l’accesso alla classe di concorso, sulla base del DPR 19/2016 e 259/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *