Ministero Giustizia: Concorso per 1.850 Funzionari e Assistenti Giudiziari

Ministero Giustizia: Concorso per 1.850 Funzionari e Assistenti Giudiziari

 

Il Ministero della Giustizia bandirà un concorso pubblico per la copertura di ben 1850 posti di lavoro. Il bando servirà al reclutamento di Funzionari Giudiziari. I candidati selezionati saranno assunti mediante contratti a tempo indeterminato. Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sul nuovo concorso.

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.136 del 12-06-2019, il decreto 18 aprile 2019, che disciplina le modalità di reclutamento di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria, con contratto a tempo indeterminato. Il provvedimento prevede l’indizione di un concorso per 1850 assunzioni negli uffici giudiziari.

I vincitori saranno inquadrati nel ruolo di Funzionario Giudiziario, area funzionale terza, fascia retributiva F1. La procedura concorsuale sarà organizzata dalla Commissione per l’attuazione del progetto di Riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM).

Oltre all’apertura del nuovo bando, il provvedimento prevede anche la copertura di 903 posti di lavoroper Assistenti Giudiziari, area funzionale seconda, fascia retributiva F2. Questi ultimi saranno assunti mediante scorrimento dalla graduatoria derivata dal concorso per Assistente Giudiziario conclusosi nel 2016, pubblicata nella GU del 22 novembre 2016 – 4 Serie Speciale n. 92.

Le assunzioni saranno effettuate ai sensi di quanto previsto dall’articolo 1, comma 307, lettera a), della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge Bilancio 2019), che autorizza il Ministero a reclutare, nel triennio 2019-2021, nuovo personale da inserire a tempo indeterminato, al fine di potenziare il funzionamento degli uffici giudiziari e di far fronte alle esigenze di funzionamento degli istituti penali per i minorenni.

Il programma assunzionale era stato già annunciato dal Ministro per la Pubblica Amministrazione in relazione allo sblocco totale del turnover per il personale della Pubblica Amministrazione e al piano di inserimenti nelle PA per il prossimo quinquennio.

Destinatari

Il concorso per lavorare nel Ministero della Giustizia che sarà bandito è rivolto a candidati in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • laurea triennale o magistrale o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Giurisprudenza, Economia e Commercio o Scienze Politiche, oppure titolo di studio equipollente;
  • conoscenza di una lingua straniera;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

Domanda

Gli interessati al concorso per Funzionari Giudiziari devono attendere la pubblicazione dell’avviso di selezione, nel quale saranno indicate tutte le informazioni relative ai requisiti richiesti per l’accesso alla procedura concorsuale, le modalità di svolgimento della stessa, e i tempi e modi di presentazione delle domande di partecipazione. Metteremo a vostra disposizione qui il bando Ministero Giustizia non appena sarà fruibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *